01 June 2012

VERDE Rivista, il numero 1... Sempre più muscoloso



Open publication - Free publishing - More alda teodorani


Dall’editoriale di Pierluca D’Antuono:

«Il vomito è un’arma per la sopravvivenza che ci protegge dalle intossicazioni eliminando i veleni. Il rigetto, il vomito associato all’ebbrezza e al rifiuto è una delle chiavi della nostra idea di contenuto. Come la copertina del numero 1, un braccio insanguinato e ridotto all’osso che stringe un libro e la mano scarnificata che indica la testata: il simbolo della trasmissione tra quel che leggiamo e ciò che scriviamo».

... Poche Riviste hanno il pregio dell’essenzialità del contenuto, pochissime hanno quella capacità straordinaria di trasmettere, per parafrasare gli AREA, gioia e rivoluzione così come VERDE Rivista.

Basta sfogliare VERDE per percepire lo spirito fiero e il fascino romantico di questi artisti, poeti del quotidiano, in grado di cogliere, dalle feci e dal vomito delle passioni peggiori dell’uomo, la purezza dell’anima, l’essenza dell’individuo, la sua nuda e affascinante interiorità.
Merda e cemento, case buie, in rovina, carta da parati consumata dall’ansia e dall’incomunicabilità,  grigio dell’asfalto, follia quotidiana, grottesche figure sul baratro, pozzanghere dove riflettono palazzi deformi e in cui annegano aspettative negate, storie al limite della normalità, tutto quanto mi sento di definire, Poetica del margine...
 
Sì perchè c’è un amore sviscerato per i margini dentro questa forzuta rivista, in grado di farci emozionare attraverso il suo donarsi senza limiti. 
Mi sono chiesto spesso il perchè di VERDE, poi ho capito...

VERDE è un atto di amore verso gli umili, verso ciò che il mondo patinato ha categorizzato come brutto e ha scartato come inutile.
C’è tanta poesia e tanta forza in questa rivista.

VERDE

Dalla fine delle scritture e dalla morte della letteratura sorgono dei segni, un nuovo codice elettrocartaceo. Pierluca lo chiama protolettere,  interpunzioni grafiche.
Muscoloso, iperbolico e senza regole, VERDE definisce nuove forme d’espressione, frammenti di scrittura e di grafica, a sottolineare la frammentarietà del pensiero, la disgregazione dell’io, la scomposizione degli schemi. VERDE si carica di valori simbolici nel descrivere, raccontare e rappresentare,  si fa strada con i pugni e con il cuore.
Grazie VERDE Rivista
Il numero 1 di VERDE, mensile elettrocartaceo autoprodotto e gratuito di protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze a cura di Pierluca D'Antuono!
con Luca Carelli, Deny Everything Distro 2.0, Stefano Di Marino, Simone Ghelli, Sergio Gilles Lacavalla, Fabrizio Manuguerra, S.H. Palmer, Francesco Tentori e Alda Teodorani.
UN NUMERO VERDE VOMITO IMPOSSIBILE DA PERDERE!

 

No comments:

Luigi Bonaro - Dalla Terra alla Luna e Zombie BookTrailer

Dalla Terra alla Luna e Zombie, prefazione di Alda Teodorani, Booktrailer di Diego Capani, Edito da Dunwich Edizioni, su Mondadori, Amaz...